domenica 30 novembre 2008

Crollano due luoghi comuni della sinistra

Sono quelle notizie che ti insinuano dei dubbi. Che ti fanno pensare che forse è spontaneo consolarsi politicamente, dando per certo un punto di vista che avvalora le nostre idee.

La prima notizia riguarda il razzismo in Italia. Dal blog fuori posto apprendo che, secondo il rapporto 2008 dell'agenzia europea per i diritti fondamentali, il paese con il più alto numero di incidenti "a sfondo razziale" è la Gran Bretagna: 60.407 casi accertati. Seguono la Germania con 18.132 crimini, di cui 3294 a sfondo razziale, ed il Belgio (1335 casi di discriminazione). E l'Italia? Secondo il rapporto europeo, che ha potuto analizzare solo i dati del 2006, gli unici disponibili, l'Italia si classifica all'ultimo posto con "soli" 144 episodi d'intolleranza. Anche se fossero in crescita in questi ultimi 2 anni saremmo comunque tra gli ultimi.

La seconda riguarda l'Università e in particolare le elezioni alla Sapienza di Roma.
Sono settimane che l'Onda, sembra stia trascinando con sè tutta la scuola, e invece alla conta dei voti, la sinistra prende una sonora batosta, come non capitava da anni.
Mi sfugge qualcosa.


Vota su

17 commenti:

Le Favà ha detto...

E' appunto quel "solo" che mi preoccupa. Insomma. Pensiamoci. Io, sento un tonfo allo stomaco (e non credo siano le paste della cresima che risalgono l'esofago per farmi dispetto) quando sento la parola razzismo, e violenza in generale (tralasciando lo stato di "bersek" quando sento pedofilia e stupro). Non so come potrei sentirmi se fossi inglese o tedesco. Io già mi sento male. Eppure questa classifica farà in modo di poter far dire a certa gente che alla fine i nostri casi sono solo circoscritti. Fa male. Ma di "cuore" e purtroppo anche di testa.

Per quanto riguarda l'Onda non saprei. Alla fine è una questione di abitudine per l'Italiano, quando una cosa permane e quando un culto verso un qualcosa è sedimentato nelle coscienze la capacità di discernere politica, personaggio e fatti è relativo. Relativo da dove il cervello "tira".

Molti ormai sono rimasti menefreghisti di quel che sarà, l'importante è ora, adesso, in questo momento e il mondiale. Tanto per intenderci.

Speriamo e beviamoci uno Spritz.
Ciao,

Le Favà

Donatella ha detto...

Grazie della lettura della mia "malinconia" sul blog di @enio.

Complimenti, hai un bellissimo blog,
il mio è ricco solo di parole... ;-)

Un caro saluto

Donatella

silvano ha detto...

Distorciamo la realtà alla ricerca di un ruolo? Proviamo a sentirci utili ed invece siamo sorpassati?
Penso sempre più spesso una cosa, e cioè che Cacciari abbia ragione bisogna fare il PD del nord e comunque strutturare il partito tenendo conto del territorio.
E' un'idea che da un lato mi lascia molto perplesso e dall'altro però sempre più mi convince della sua necessarietà.
Mah...

cacioman ha detto...

Bisogna vedere cosa contano nelle statistiche.

I vigili di Parma non e' ancora arrivato al terzo grado di giudizio; l'attacco la Pigneto di quest'estate lo ha fatto uno col tatuaggio del "Che" e quindi non e' razzismo; le impronte ai ROM non le hanno piu' prese perchè gli faceva schifo toccarli; le classi ponte sono solo state ventilate (forse le introdurranno adesso che Bossi Junior e' stato ri-ri-bocciato); il nostro premier chiama "abbronzato" il presidente USA ma faceva solo il simpatico.

L'altr'anno, un sondaggio online del Corriere della Sera chiedeva se i lettori approvano o meno le sovvenzioni comunali agli asili nido anche per i bambini extracomunitari, oltre il 60% era contrario alle sovvenzioni.
Ecco, questo è razzismo.

Poi naturalmente basta farsi un giro sugli autobus e vedere come butta la realtà delle cose.

ciao
cacioman

loris ha detto...

Provo a fare due riflessioni che non vogliono essere delle “verità” ma solo un contributo per comprendere. Io per primo.
Vengono citati due paesi con una storia coloniale molto marcata, sarei curioso di sapere la Francia come si colloca. Per la Germania direi che il seme del razzismo estremo del nazismo forse ha bisogno di processi culturali profondi prima di scomparire del tutto. Il consenso fu realmente di massa .
Dal punto di vista statistico comunque penso che il dato più attendibile dovrebbe essere quello percentuale.
L’Onda è a mio parere il primo movimento capace di racchiudere al suo interno più componenti sociali dopo il 68. La presa di coscienza non è sulla portata di massa ma sull’acquisire coscienza della potenzialità dell’interreagire di queste componenti. La presunta autosufficienza in questa elaborazione diventa la mancanza di idee e di obbiettivi e il riflusso del movimento. Se anche molti all’interno sono di Sinistra c’è da dire che attualmente la Sinistra sta elaborando molto poco e a volte in maniera contraddittoria.

evergreen ha detto...

Vorrei congratularmi per il tuo fortissimo e bellissimo blog...si vede che al suo interno c'è un'anima e una capacità di comunicazione che colpisce infallibilmente il segno perché semplice e immediata. Grazie anche per esserti aggiunto al mio ben più modesto blog.

Alessandro Tauro ha detto...

Devo dire che la prima notizia ha colpito (e non poco) anche il sottoscritto.
Ma da un certo punto di vista è possibile spiegare questo dato in maniera molto semplice: lo sconcerto e l'indignazione che colpiscono una grossa fetta della popolazione nei casi di aggressioni a danno di stranieri potrebbe essere un indicatore (anche se approssimativo) del fatto che la popolazione italiana, tutto sommato, è ancora poco avvezza ad atti e aggressioni razziste.

Non è un fenomeno, in fondo, così generalizzato. Ma questo ovviamente non significa abbassare la guardia. E' un attimo lì diventare come la Gran Bretagna o chissaché.

Per la seconda posso dare una spiegazione che "razionalizzi" la questione: la campagna elettorale alla Sapienza è iniziata praticamente 5 giorni prima delle elezioni stesse.
Il continuo moto di protesta e di agitazioni non ha consentito il solito regolare svolgimento del pre-elezione.
E così si sono recati a votare solo il 10% degli studenti. Gli altri hanno preferito disconoscere la scelta di rinnovare le istituzione universitarie in questo momento.

Non so quanto produttiva sia stata questa mossa, ma il dato di fatto è che in pratica non si è quasi per niente votato!

XPX ha detto...

questa proprio non la sapevo.

Punzy ha detto...

Beh, anche a me sfugge qualcosa
Forse dipende dal fatto che le aggressioni subite da extracomunitari nn sempre vengono archiviate come "episodi razzisti"?

Per quanto riguarda l'Onda, sono perplessa alquanto per il risultato

Bruno ha detto...

non bisogna solo vedere gli atti che noi, italiani, facciamo verso gli extracomunitari......ma anche viceversa .. e spesso per evitare questioni tralasciamo...... proprio per il fatto che, come diceva montanelli, non siamo un popolo di razzisti......

silvio di giorgio ha detto...

ehi, per fortuna luxuria ha vinto l'isola allora!!!

3my78 ha detto...

Il razzismo montato dai media è una cazzata colossale. ma gli imbecilli che ci vanno dietro ci sono sempre... Strumentalizzati (a loro insaputa, poverini).

Per l'uni, la conta riguarda il 13%... Il problema della sx è che non sa portare la gente ai seggi.

alianorah ha detto...

Però Vladimir ha vinto l'Isola!

Anna ha detto...

Non ti porre più domande e risolvi il problema alla grande :-)

La Mente Persa ha detto...

L'ondata di razzismo sarà un fenomeno poco "rilevante" in Italia secondo questi dati, ma sicuramente sta cominciando a prendere piede alla grande.

Prefe ha detto...

sfugge anche a me :
a- In giro sono piu' razzisti di quanto credevamo
b- Qui siamo meno razzisti di quanto credevamo
c- In italia non catalogano come razziste le aggressioni razziste
d- Ci prendono per il culo

MaryA ha detto...

In effetti sembra anche a me che manchi "un pezzo" e aggiungerei, riguardo al razzismo che io di casi di discriminazione ne vedo parecchi e qui mi pongo due domande...:

1.Sono sfigata io che ne ho visti parecchi? (Di casi di discriminazione razziale)

2.O peggio, in Italia questo tipo di aggressioni vengono meno denunciate o (peggio ancora)le forze dell'ordine scoraggiano in tal senso i mal capitati? (Cosa questa che non mi stupirebbe)

La seconda sarebbe davvero perturbante, ma dopo aver visto tante nefandezze, non mi stupirei più di tanto...!

bacini*°*°*