lunedì 20 aprile 2009

Ormai l'italia è unanime: Dobbiamo ringraziare Dio, in questi momenti tragici, per averci dato un uomo come Silvio

Alcuni amici incontrati accanto alle bare dei loro cari mi hanno detto che pregano perché Berlusconi e Gianni Letta (ieri provato come non l`avevo mai visto) abbiano lunga vita. Non so per chi abbiano votato. Ma tutti - a cominciare dal sindaco del Pd - vogliono che si brucino i tempi del lungo cammino verso la normalità. BrunoVespa, Il Gazzettino

Il terremoto ha come rimesso in moto le energie del Paese. E l’efficienza di cui ha dato prova il presidente del Consiglio, alla testa ideale della Protezione Civile, può diventare il simbolo della rinascita. Stefano Folli, Il Sole 24 Ore

Berlusconi continuerà come in questi giorni a esporre la sua faccia davanti alla gente fino a quando non verranno su quartieri nuovi, non bidonville di baracche o cementificazioni da borgate infelici. Lo aspettiamo alla prova. La certezza è che Berlusconi accetta di essere misurato sulle opere non sulle chiacchiere. Renato Farina, Libero

Chinata sulla tragedia, l’Italia ha ritrovato un bene tante volte avvilito: l’unità nazionale. Con l’opposizione che loda il governo, e il premier che ne cava gratitudine e auspici. Non può essere un’ammoina, la democrazia ne trarrà un rinnovato vigore. Sergio Zavoli, Quotidiano Nazionale

Massimiliano, 37 anni: “Lui [Berlusconi] è quello più vicino a noi, alla nostra sofferenza. In Tv l’ho visto anche piangere per le vittime. Sono certo che se avesse saputo che qui c’erano state 400 scosse in tre mesi, ci avrebbe fatto evacuare subito. Non come i nostri politicanti locali”.
Giuseppe Caporale, La Repubblica


Vota su

19 commenti:

Elsa ha detto...

forte crisi di rigetto...non lo reggo neppure a sentirlo nominare.
un abbraccio
Elsa


psss A Iesolo tutto ok? :)))

Punzy ha detto...

Si, questo attegggiamento da parte dei terremotati mi sconvolge..e raforza la mia tesi che, fino a quando i morti serviranno per le campagne elettorali, ci saranno sempre morti da creare

GamberoDem ha detto...

Meenoo maalee che Siilviooo c'èèè...

Guernica ha detto...

Ormai lo sto vedendo davvero in tutte le vesti!
Quell'uomo mi rende sempre più perplessa...
Buona settimana!

@enio ha detto...

ha imparato a fare il "politico", mi ricorda andreotti che parlava per ore senza dire niente!

Bruno ha detto...

" e meno male che silvio c'è" .... ora la sto canticchiando, mi sa che faremo una cover. .....
la cosa che mi devasta il fegato è che in giro, nei discorsi da bar sento spesso: "beh, pero'.. intanto lui è la e si fa vedere ... è un segno mica da tutti...." ... io esplodo in un pianto interminabile.

desaparecida ha detto...

santo subito?

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Pietro, certo che tu ti c'impegni a farmi cominciare la settimana nel peggior modo possibile :-D

il monticiano ha detto...

Ma 'ste persone che scrivono 'ste emerite cazzate dove vivono negli Emirati Arabi? Tanto pe' dì un posto diverso dall'Italia.

pia ha detto...

Ho deciso un blackout televisivo da più giorni: non lo voglio più vedere nè sentire/rlo parlare.
Sa troppo incidere sulla parte arcaica del cervello della gente, quella parte che la Montalcini definisce terreno fertile per alimentare l'ignoranza e l'instaurarsi del totalitarismo, vedi il blog laforzadelle donne

Anna ha detto...

Ciao Pietro.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Penso che queste dichiarazioni rappresentino soltanto lo 0,02% di quelle circolate negli ultimi tempi. Da qui al 2013 ve ne saranno talmente tante da poterci fare un'enciclopedia multivolume.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sono nauseato. Tanta Rabbia.

Riverinflood ha detto...

È necessario?

Pino Amoruso ha detto...

Incazzatissimo!!!
:(

marus ha detto...

Quello di Repubblica è l’ennesimo attacco al Santo Premier, la frase di “Massimiliano,37 anni” mistifica le sue capacità.
La verità è che se Silvio avesse saputo avrebbe fermato le scosse

Lindalov ha detto...

Sono curiosa di vedere quali miracoli farà anche da morto.

Le Favà ha detto...

Purtroppo alla fine, Berlusconi è ciò che l'Italiano vorrebbe essere. Ricco, impunito, pieno di donnine, senza problemi e sempre al centro dell'attenzione.
Chi non la pensa come lui, o non lo adora, è solamente uno scarto da rigettare.

Pupottina ha detto...

^_____________^