mercoledì 8 ottobre 2008

Esonerata perchè lesbica

Luana, 38 anni, poliziotta alla questura di Padova, ha dedicato 25 anni della sua vita la mondo del calcio. Ha giocato in serie A femminile, nel Bardolino, poi diventando preparatrice, prima del Vigodarzere in serie C e attualmente della Lendinarese in serie D. Il 4 Ottobre riceve l'esonero dall'incarico con un sms dalla dirigenza, in cui testualmente viene scritto "ad inizio stagione la società ha garantito ai genitori delle giocatrici che la squadra era onesta e pulita e che al suo interno non c'erano drogati e omosessuali".
Le giocatrici le avevano espresso solidarietà minacciando di non giocare. Luana le ha convinte a scendere in campo, richiamandole al dovere e al sapere accettare nella vita, a volte, certe decisioni ingiuste. I dirigenti non hanno saputo far altro che perseverare nella loro discriminazione con frasi come: "Cosa parli tu di valori, che vai a letto con una ragazza?" Un altro le ha detto di rivolgersi ad un bravo medico perchè la sua è una malattia.
Un episodio grave, in un mondo come quello dello sport, in cui a dominare dovrebbe essere il rispetto e che invece si dimostra ancora impregnato di tabù. Il presidente regionale dell'Arcigay, Alessandro Zan, incontrerà a breve il questore di Padova, per chiedere di mettere in campo azioni che impediscano simili forme di razzismo e discriminazione.

41 commenti:

Blogger ha detto...

Questo è un atto gravissimo come ancor più grave sarà la risposta delle istituzioni: nessuna.
Stiamo cadendo - stupisce la velocità della discesa - alla più becera società conservatrice d'Europa.
Pelle, cosa significa becera?
Vabbè, ci stava bene.
A presto e grazie per l'informazione più schifosa che potessi, te ne dirò un'altra a breve, sentire.
Dario
Blogger ITALY ITALIA

Bruno ha detto...

argomento difficile pelle........
purtroppo siamo indietro anni luce all'apertura mentale di molti altri paesi........ l'unica cosa che posso dire, ed è un parere personale, che spesso vedo omosessuali che "eccedono" nei loro comportamenti..... quello mi da fastidio ma non penso sia una cosa grave in quanto mi danno fastidio anche alcuni eccessi comportamentali di etero .... quindi il problema è il mio :-((

Silvia ha detto...

Non ho parole per l'accaduto...

Ciao Pellescura, hai una sorpresina da me! :D

silvano ha detto...

Temo che lega, pdl o forza italia/an, non siano i problemi ma solo la grancassa di una società piccolo borghese, ignorante, fascista.
Il problema non è al governo, quello ne è solo espressione, ma nel nostro quotidiano, sono i vicini di casa, il bottegaio, il compagno di lavoro in fabbrica, in ufficio.
Il problema è molto più esteso e va ben più in là di Berlusconibossifini.

cacioman ha detto...

Episodio sconcertante.
Le ragazze hanno fatto male: in questi casi non si minaccia di non giocare, lo si fa e basta (mister o non mister). Peggio fanno i genitori a non protestare con la dirigenza. I piu' cattivi di tutti, naturalmente sono i teledirigenti che licenziano via SMS avendo anche il coraggio di scrivere le assurde motivazioni!

Ma del resto qui si e' verificata la confiuntura di due beceri nazionali: calcio e veneto.

Razzista ? Provate ad andare ad una partita di pulcini per capire il livello della sportivita'.
Provate a chiaccherare con un gruppo di padovani, c'e' sempre un cretino che se vi sente con l'accento sbagliato si sente in diritto di dirti: "Romano eh? Voi, voglia di lavorare..."

intrigantipassioni ha detto...

Certo che di gente cretina ed ignorante ne e' pieno il mondo!
Non ho parole!

intrigantipassioni ha detto...

Certo che di gente cretina ed ignorante ne e' pieno il mondo!
Non ho parole!

Anonimo ha detto...

Si potrebbe cercare il numero dal quale è partito l'SMS o un indirizzo e-mail (va bene anche quello s-mail) della Lendinarese e seppellirli di improperi!
Un comportamento vergognoso e schifoso.
Anche io penso che le ragazze avrebbero dovuto mantenere il proposito o trovare una forma eclatante di protesta (T shirt sul tema entrando in campo o altro...) se davvero ci credevano.
Chiedere ai genitori delle calciatrici di prendere posizione mi pare velleitario soprattutto se hanno accettato la "garanzia" della dirigenza a inizio stagione senza far notare che con lo sport c'entrava poco.
Tutta la mia solidarietà a Luana.
Anjel
maschio, etero, 50 anni, sposato senza figli, libertario ma non, aiméh, libertino)

Pupottina ha detto...

no, non è possibile che accadano di queste cose...

zefirina ha detto...

avevo letto della poliziotta discriminata, siamo ancora a questo punto...
già gli rode che una donna faccia la poliziotta, secondo me, poi è pure lesbica!!!

chemako ha detto...

I dirigenti fanno parte dell'Inquisizione o del kkk.
Da non credere che simili personaggi possano permettersi di dare patenti di normalità.
Sicuramenti i dirigenti sono piccoli ometti senza cervello.
Solidarietà a Luana

l'incarcerato ha detto...

Non oso immaginare come si trovi nel suo ambiente di lavoro...

ANNA ha detto...

Quelle che mi fanno più paura sono le persone "normali"!

Punzy ha detto...

Ma non e' licenziamento per ingiusta causA? e sono PAZZI a discriminare in questo modo??

Anna ha detto...

Ma i giornali ne hanno parlato di questa cosa? Io non ho letto nulla. La signora in questione fa molto male a non dare eco a quanto le accade ed avrebbe dovuto lasciare che le ragazze della squadra dimostrassero il loro sdegno non giocando.
Questa la mettiamo vicino ai neri picchiati e uccisi, alle prostitute multate ed a tutto il resto. Poi vengono ad urlarci che gli italiani non sono razzisti, quando loro hanno stimolato gli istinti più bassi delle persone in una campagna elettorale dissennata alla quale ora stanno dando seguito con i fatti.

Franca ha detto...

Ma siamo nel terzo millennio o nel medioevo?
Comincio a chiedermelo...

calendula / trattalia ha detto...

cosa è tutta questa indignazione improvvisa... scusate ma conoscete per caso qualche calciatore di serie a o b omossessuale?... nel calcio una delle regole è l'omofobia..non cè nulla di nuovo, purtroppo.

il viandante ha detto...

Ragazzi,uno che fa il poliziotto lo sa che ambiente trova!
Non è mica un ambiente elitario, è pieno di bigotti e di gente squallida.
Quindi, la discriminazione non la difendo, per carità.
Però, stiamo sempre parlando di un ambiente retrò!

Anonimo ha detto...

pellescura, le vignette sono proprio ad effetto, complimenti...
luca da: http://stopdrug.wordpress.com/

alfie ha detto...

ma ache punto siamo arriv ati????? allora magari mttete un preparatore maschio, che non mosessuole, ma magari si scopre pedofilo!!! ma che discorsi sono??

Pape Satan Aleppe ha detto...

Che schifo ... ci sono tutte le premesse per chiedere i danni morali per mobbing ...

LENINGRAD COWBOYS ha detto...

Grazie per avermi postato.

Coplimenti per il post, è incredibile! Ancora riesco a stupirmi. Il silenzio su questi fatti è agghiacciante: La destra è divenuta ambiente; la respiriamo e non percepiamo più la sua presenza inquietante. La sessualità come valore morale ed il gusto sessuale come malattia a secondo dove viene indirizzato. Hanno preso d'assalto l'intero corpo sociale. Più la gente è ignorante e più il paese si sposta a destra. Quello che è avvenuto a Luana è una nuova forma di deportazione. E più violenta: ti uccidono pur permettendoti di vivere.
Complimenti ancora per il tuo post!
Resistere!

Leningrad cowboys blog

marina ha detto...

Vorrei poter dire che sono sorpresa da questo episodio, invece non mi sorprende più nulla in questo paese medioevale!
marina

3my78 ha detto...

Ma il medioevo non è finito da tempo?

Ale ha detto...

è una cosa scandalosa.
ancora peggio è che sono proprio le istituzioni a creare queste situazioni...
e poi maroni dice che l'italia non è razzista...che vergogna..anche questa è una forma di razzismo..

ladyoscar ha detto...

Sconcertante!
Concordo con silvano siamo una società piccolo borghese bigotta
e ignorante.
Civiltà da medioevo!
E comunque è un licenziamento senza giusta causa ci sarebbero gli estremi per fare un gran casino!

il Russo ha detto...

Ma possibile che nessuno abbia da commentare sul comportamento di lei? Allora, seguendo il suo ragionamento, durante il fascismo gli ebrei avrebbero dovuto dire ai pochi giusti che li difesero che sbagliavano perchè le leggi erano quelle? Mah, scandalizzato per l'omofobia, ma anche per la reazione poco dignitosa di lei.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ma che "bella storia"..... non dico altro!

Tutta la mia solidarietà a Luana.

Pellescura ha detto...

Per chi volesse andare in fondo alla vicenda, ecco altre chicche della storia:

"Le discriminazioni sarebbero cominciate a seguito del suo trasferimento a Padova, dove aveva una relazione con una sua collega del gruppo sportivo della polizia; alla richiesta di chiarimenti da parte dei suoi superiori Luana ha scelto di non negare. E da quel momento le vessazioni sono state tante: turni pesanti, molte festività lavorate, un trasferimento immotivato dalle volanti al centralino del 113, l’obbligo di andare ogni 15 giorni da uno psicologo. Le cose sarebbero poi peggiorate a causa di un altro dramma sfiorato: il 31 agosto, Luana salva dal suicidio la sua nuova compagna. Un intervento encomiabile, che tuttavia conferma le abitudini sessuali della donna."

Ulteriori dettagli, anche sugli atteggiamenti dei sindacati di polizia che cercano di scaricarla, in questo link:

http://www.wikio.it/news/Luana+Zanaga?wfid=73559483

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Solo che schifo, ormai hanno già detto tutto gli altri.

Mat ha detto...

io inizio a remare verso la spagna, almeno nn si leggono queste notizie

alianorah ha detto...

Inconcepibile. Pensassero a ripulire il mondo dello sport da schifezze verre come doping e partite comprate e lasciassero le persone libere di vivere il proprio privato come più loro aggrada!

digito ergo sum ha detto...

incredibile. secondo me l'hanno allontanata perché è un poliziotto e la squadra è onesta. i dirigenti no.

Prefe ha detto...

questa poi

una lesbica nel calcio femminile è come un gay in un gaybar...

Alessandro Tauro ha detto...

Un'involuzione conservatrice così forte non l'avrei mai immaginata...
Speriamo si tratti solo di un incubo temporaneo!

Ale ha detto...

vorrei rispondere a dei commenti...
@ alianorah: al momento c'è qualcosa di più importante dello sport..come la marea di incapaci che ci governano

@ prefe: quindi le giocatrici femminili sono tutte lesbiche?

giulia ha detto...

Questa non la sapevo... è di una gravità inaudita, Giulia

chit ha detto...

Abbastanza "pesante" la faccenda, non la conoscevo. Mi permetto di segnalarla ad una persona... vediamo se può muoversi. Ti farò sapere ;-)

Lieve ha detto...

Questa notizia mi lascia un po' di sale, non tanto perchè pensi che non esistano persone che ragionano così (tutt'altro), ma perchè mi sembra incredibile che non sappiano che se discrimini una persona per il suo orientamento sessuale, proprio liscia liscia non possono fartela passare...

Pellescura ha detto...

Cercherò di avere ulteriori notizie e di aggiornarvi sulla vicenda, anche se temo che per quieto vivere s'insabbierà il tutto.

Anonimo ha detto...

ciao sono luana la poliziotta gay. l'omofobia è un male incurabile ciò che più mi ha rattristato è che l'unico modo per difendermi è stato a suon di carte bollate. pensate che verrò risarcita? e quando? basteranno tutte le scuse del mondo o tutti i soldi del mondo per le conseguenze di articoli e chiacchere? io ho solo detto che l'omofobia nelle forze dell'ordine è legalizzata da un dpr 216 del 2003 che applica una direttiva comunitaria del 2000 secondo cui la discriminazione indiretta nei posti di lavoro sull'orientamento sessuale è vietata ad eccezione nella polzia e forze dell'ordine ed esercito. Quindi chi è poliziotto e carabiniere e soldato rischiando la pelle per i cittadini (anche etero e per questo noi sbirri non facciamo discriminazioni) può essere discriminato. Non mi sarei mai aspettata che inseguito a quest mia dichiarazione la squadra dove sapevano che ero gay conoscendomi da 16 anni mi avrebbero messa fuori, oltrettutto lì giocava anche la mia compagna che aveva tentato il suicidio e loro sapevano anche quello. il dirigente che mi ha mandato gli sms di scarico paragonandomi ad una drogata è lo stesso dirigente che si teneva in contatto con la mia ex per sapere coem stava....lo sport, il calcio in particolare era il mio angolo di serenità in mezzo al marciume omofobico della vita quotidiana. mi hanno chiesto scusa che senso ha ritornare in una squadra del genere?
Ciao a tutti e grazie per la solidarietà