mercoledì 9 aprile 2008

Poesia


(Sottotitolo:
Come il blogger mostra il suo stato d'animo
superando l'impasse di non sapere
cosa scrivere in un nuovo post)
--------------------------
ODE AL GIORNO FELICE

Questa volta lasciate che sia felice,
non è successo nulla a nessuno,
non sono da nessuna parte,
succede solo che sono felice fino
all’ultimo profondo angolino del cuore.
Camminando, dormendo o scrivendo,
che posso farci, sono felice.
Sono più sterminato dell’erba nelle praterie,
sento la pelle come un albero raggrinzito
e l’acqua sotto, gli uccelli in cima,
il mare come un anello intorno alla mia vita,
fatta di pane e pietra la terra,
l’aria canta come una chitarra.
Tu al mio fianco sulla sabbia, sei sabbia, tu canti e sei canto.
Il mondo è oggi la mia anima, canto e sabbia,
il mondo oggi è la tua bocca.
Lasciatemi sulla tua bocca e sulla sabbia essere felice,
essere felice perché si,
perché respiro e perché respiri,
essere felice perché tocco il tuo ginocchio
ed è come se toccassi la pelle azzurra del cielo e la sua freschezza.
Oggi lasciate che sia felice,
io e basta, con o senza tutti,
essere felice con l’erba e la sabbia,
essere felice con l’aria e la terra,
essere felice con te,
con la tua bocca,
essere felice.
(P.Neruda)

9 commenti:

Lucia Cirillo ha detto...

...Spero che ti senti almeno un pochino in colpa!...scusa...è che sono un pò invidiosa :-)
Che tu possa essere felice non soltanto oggi.

Dama Verde ha detto...

Sempre bella e toccante questa poesia, per quante volte la si legga.

Grazie per averla postata!

Ciao.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bellissima. Vorrei provare queste emozioni adesso. Poi leggo le esternazioni del Dell'Utri e allora....

marina ha detto...

E' contagiosa, voglio essere almeno un po' felice anche io
ciao, marina

rudyguevara ha detto...

stupenda poesia,inno alla felicità.magari contagiasse tutti noi,indistintamente!ne abbiamo bisogno!

Anna ha detto...

Se la poesia rispecchia il tuo stato d'animo, sono felicissima per te. Io sono tendenzialmente una persona allegra e serena, ma felice così come dice il Nostro Pablo lo sono stata davvero pochissime volte.

Sara Sidle ha detto...

Sono contenta che tu sia felice!;)
Bella la poesia..che davvero aiuta nei momenti di impasse...^______^
dovrei imitarti, a volte!:D
Bacioni

Domenico Letizia ha detto...

bello questo blog molto poetico...

Rapunzel ha detto...

Ma � di Neruda o di Mastella? ihihihihi...