mercoledì 7 aprile 2010

La Chiesa e l'olocausto canadese


Parliamo di50.000 bambini morti nelle scuole residenziali cattoliche del Canadatra il 1922 e il 1994, parliamo di torture e abusi sessuali, di una incredibile sequenza di crudeltà durata per tre quarti di secolo, con la complicità del governo canadese. Scariche elettriche alla testa,agli arti e ai genitali,... aghi infilati in mani, guance, lingue,orecchie e genitali, docce gelate, somministrazione di cibi avariati,percosse, stupri, incredibili violenze fisiche e psicologiche, e tutto ai danni di bambini anche di soli 5 anni, con una sola colpa: essere indiani nativi, refrattari al cristianesimo.

L'articolo intero e il video con le sconcertanti interviste potete vederle qui

7 commenti:

Riverinflood ha detto...

Beh, per questi grandi criminali, occorre solo un grande rogo.

Ibadeth ha detto...

Manco il Garage Olimpo!

@enio ha detto...

sti canadesi, insospettabili! erano capaci di simili atrocità ?

fabio r. ha detto...

il medioevo prossimo venturo è QUI ! ! !

calendula ha detto...

come sono contenta di essere cresciuta in una famiglia atea....e vero alle elementari mi dicevano che ero strana....ma dopo che sento tutte queste cose mi sa che la strana non sono io...

Kylie ha detto...

Sai io a volte per certi criminali sarei portata ad infliggere pene corporali estreme...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Ho visto il video e avevo anch'io intenzione di diffondere questa notizia. Terrificante. E la Chiesa che continua a difendere se stessa e gli autori di questi orrori....