lunedì 14 settembre 2009

(vignetta) - Gelmini: "Scuola, tetto per gli stranieri!"

14 commenti:

NADIA ha detto...

hola ...
con le scarpe rotte e senza quaderni....
sai quella barzelletta che diceva...

un ragazzo di colore si presenta per segnarsi all'università, la segretaria gli chiede " che ramo" e lui risponde " perchè non posso avere un banco come tutti gli altri"......se la sente Bossi a scuola sui rami li fa andare!!!!
hasta siempre!!!

Pietro ha detto...

Bella questa! :-))
Hola Nadia....

Alessandro Arcuri ha detto...

Secondo me Bossi l'ha pensato davvero, poi qualcuno, pazientemente, l'ha preso in disparte prima che raggiungesse un microfono e pian pianino gli ha spiegato cosa intendeva davvero la stronza della Gelmini...

silvano ha detto...

L'uomo non capisce niente ma la ferocia sembra che basti.

zefirina ha detto...

anzi che li vuole mandare in una scuola all'aperto, pensavo che non li volesse mandare affatto a scuola, si sa che la cultura rende liberi, se poi ci si mette anche brunetta ad affossarla!!!!

oh avete notato tutti con le b... questi diversamenti pensanti

berlusconi
brunetta
bindi

zefirina ha detto...

ops lapsus freudiano volevo scrivere

bondi!!!!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Ma perchè, gli immigrati devono pure stufdiare?

amatamari© ha detto...

Grande!!!
:-)

Andrew ha detto...

grandiosa pietro!

Pino ha detto...

Bella!!!
Buona giornata :)

Anonimo ha detto...

Caro Silvio,
non voglio difenderti a spada tratta, sarebbe facile, lo fanno in tanti.
Vorrei solo magnificare la tua simpatia, la tua ironia, il tuo saper vivere.
Ti sei fatto da solo e conservi nel viso quello stupore e quella buona fede di un Cumenda di altri tempi, questa tua´bonta´fa´si che donnacce prezzolate tentino di rovinarti.
La gente ti ama perche´capisce al volo , sente il "tuo essere".
Non voglio certo fare paragoni, ma quando correva Moser era idolatrato in tutta Italia, dalla Sicilia alle Alpi le folle lo acclamavano.
Vedevano subito dal viso e dal sorriso che era buono, solare, e lo amavano. Tu sei della stessa pasta, una brava persona.
Hanno fatto di tutto per incastrarti, ma continui al tuo posto, come un nocchiero senza paura, sei stramilionario e potresti vivere in isole da sogno, come un pascia´....per i vent´anni che ancora ti restano.
Ma invece ti danni l´anima per la Nazione, pochi lo farebbero.
Ti auguro di continuare il tuo mandato, poi ti faremmi Presidente della Repubblica, e quando sara´ora di morire....allora che ti processino pure, tanto ormai a quel punto.... chi ti colpira´ci fara´solo una figura barbina,
non lasceremo che ti facciano norire disperato come Craxi. Sei uno di noi ! Rimarrai per sempre nella storia, e io ti ringrazio di quello che hai fatto e che farai, un grande e caloroso abbraccio. Ciuao Silviuo !

Pietro ha detto...

Anonimo, hahahahhahaha
mi hai fatto sganasciare dalle risate,hahahahahaha davvero.
Perchè era un commento ironico vero?

ANNA ha detto...

Pietro mi meraviglio di te!!!! E' Fede è lampante! :))))

Pietro ha detto...

Gìà, è lui. Non ci aveo pensato ! :-)