venerdì 19 giugno 2009

Villa spericolata

(Articolo da cantare, stonati compresi)

Voglio una villa maleducata - con la piscina piena di gin - voglio una bionda super truccata - con cui giocare insieme a nascondin - voglio una villa che non è mai tardi - per far scoppiare in spiaggia due petardi - voglio una villa con le veline vestite da camerieri sardi.

E poi ci troveremo io Alfano e Ghedin - a cercar foto sconce sotto i cuscin - ma forse non le troveremo mai - e allora amici cari saranno guai - mia moglie furibonda - la Cia che mi sfonda - e tutto il mondo a farsi sempre i fatti miei, eh.

Voglio una villa spericolata - con Smaila al piano e Bondi al clarin - voglio una pillola esagerata - che mi faccia i muscoli di Obama e Putìn - voglio una villa che non è mai tardi - per travestirsi tutti da ghepardi - voglio lanciar reggiseni in un cespuglio di cardi.

E poi ci sposteremo a palazzo Grazioli - per mangiar con le amiche pizza e fagioli - ma non la digeriranno mai - vorranno un diamante o una fiction in Rai.

Ognuna col suo book - ognuna col procuratore - ognuna avrà un registratore per farsi i fatti miei, eh. Voglio una villa maleducata - dove sposare una disoccupata - voglio un Paese che se ne frega - e guarda i tiggì senza fare una piega - voglio un Paese che sia pieno di tordi - li voglio ciechi muti e pure un poco sordi - voglio un Paese che di me non si scordi.

(Grazie Vasco, e scusa per lo scempio).

Massimo Gramellini

9 commenti:

@enio ha detto...

con tutti i soldi che ha accumulato il buon silvio io lo trovo fintroppo morigerato.al suo posto forse farei di peggio, viste le poche cartucce che ha da spendere e le dosi massicce di Viagra che sarà costretto aprendere un piccolo premio se lo concede pure lui.

Pino Amoruso ha detto...

Bisogna cantarla adesso!!!
Dobbiamo trovare un volontario...

Bruno ha detto...

io posso suonarla...... :-)

il monticiano ha detto...

La canzone di Vasco che mi piace di più l'hai rovinata e hai fatto bene a chiedergli scusa, però però me la canto anche così, almeno mi sfogo.
A Pie' inventatene una su Bollicine
è gajarda.

Pietro ha detto...

Aldo, avrei voluta scriverla io ma è di Gramellini, pubblicata su La Stampa...
cmq do un'occhiata a Bollicine, vediamo che si può fare :-))

Perfido ha detto...

Stavo per postare un commento "adorante" per il pezzo pubblicato ma vedo che non è tuo.
Rimango comunque "adorante" del tuo blog, ma piacevolmente sopreso da Gramellini.

Punzy ha detto...

fico! mi ha ispirata, il prodotto ti arrivaerà via e mail

Gambero ha detto...

Ultimamente Gramellini va alla grande.. anche quella su Cazzola e Delbono era niente male.

Andrew ha detto...

meravigliosa pietro! ahahahahahahah :D