sabato 6 giugno 2009

Strage di Cessalto, l’autista guidava da 44 giorni consecutivi: «Fogli ferie virtuali»

CESSALTO (Treviso) - Quel tragico pomeriggio stava lavo­rando per il quarantaquattresi­mo giorno di fila. Perché i ripo­si certificati sul foglio ferie fir­mato dall’azienda, in realtà non li aveva mai goduti Ro­man Baran, il conducente del camion-killer che l’8 agosto dello scorso anno causò un’au­tentica strage sull’A4 a Cessal­to, provocando la morte di set­te persone fra cui lo stesso po­lacco. Ad ammetterlo l’altra se­ra ad Anno Zero è stato Arman­do Bizzotto, contitolare del­l’azienda di autotrasporti Bfc di Tombolo di cui il 48enne era dipendente. «Ma non era un falso e comunque lo fanno tutti», si giustifica ora l’im­prenditore...continua

7 commenti:

silvano ha detto...

Ho visto la bella inchiesta di Santoro (ma perchè Michele non le fai più spesso, è quello il tuo campo l'inchiesta cattiva e vecchio stile) ed ho trovato sconvolgente il quotidiano dei camionisti italiani. Mi sono anche vergognato come cittadino italiano, per le mie istituzioni e politici e codici della strada vari, Ancora una volta ultimi in Europa.
ciao.

Alessandro Tauro ha detto...

E in Europa hanno anche provato ad istituire la settimana lavorativa europea di 65 ore...
Basta un motivo così per capire quanto sia importante il voto per i rappresentanti in Europa, a differenza della scarsissima importanza che sembra assumere l'Unione Europea dalle nostre tv!

coscienza critica ha detto...

Finirà mai lo sfruttamento dell'Uomo sull'Uomo?

Punzy ha detto...

sono d'accordo con ale tauro, di programmi ed europa i è parlato poco in questa campagna elettorale e invece episodi come questi testimoniano l'importanza di saper scegliere, anche in europa..

amatamari ha detto...

Non è commentabile un sistema che funziona così: questo non è lavoro, è schiavismo.
E se ci scappano i morti pazienza, alla fin fine rallentano il processo di produzione...
:-(

Bruno ha detto...

quell'incidente mi aveva sconvolto .... non ho ancora visto la puntata di annozero, domani la guardo...ciao buona domenica

un cronista altrove ha detto...

Non deve essere facile per te fare antologia di un paese così tanto degradato... non ti invidio, ma ammiro la tua bravura e ti seguo da Altrove

un caldo saluto
Un cronista