lunedì 10 marzo 2008

A pensar male si fa peccato...

Ogni tanto mi vengono in mente delle cose molto poco politically correct che tengo per me perchè pare brutto dirle. Per esempio ho sempre pensato che se una persona legge nella sua vita più di 3 libri quasi sicuramente è uno di sinistra.

7 commenti:

Lucia Cirillo ha detto...

Concordo...con qualche eccezione...a onor del vero. Per esempio Marcello Veneziani è un uomo "non di sinistra" ma un intellettuale di rispetto (se no dicono che siamo snob ;-) )

Pellescura ha detto...

Su Veneziani ho una mia idea, sempre un po' "stronza", e cioè che lui svetta solo perchè dalla sua parte c'è il deserto.
E poi che colpa ne ho io se in Italia l'uomo o la donna di destra sono rappresentati dallo spettatore medio delle reti mediaset. A pensarci ha anche degli alibi, a chi cazzo si deve rivolgere sto poveraccio? Lui predica i valori di Dio, patria e famiglia, mentre la gente di cui lui dovrebbe essere il punto di riferimento intellettuale è strafatta di tv, tette , culi e pubblicità...

Alzata con pugno ha detto...

sottoscrivo

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ci sono alcuni di idee di destra che sono cmq in gamba. Sono o saranno pochissimi ma ci sono e ci sono stati.

Va detto che a Sinistra ce ne sono tanti che leggono...tanto ma assimilano pochissimo.

A volte per essere cattivelli anche guardando a Sinistra, molti si atteggiano a uomini di cultura, leggono certi libri perchè è "in" e poi si sciolgono come neve al sole.

La cultura e l'intelligenza non hanno colore. E' vero ch pesso capita che chi legge, scrive ecc... scelga quel colore o rectius quell'area di appartenenza ma non è detto.

Ci sono anche persone che vogliono essere libere di pensare senza lasciarsi imbrigliare dentro alcuno schieramento. Formarsi liberamete il proprio pensiero, questa è libertà e cultura.

Io direi che chi legge, ma più in generale chi ama la cultura e l'arte, ha principi generali di sinistra.

Leggere (bene aggiungo io, perchè leggere Melissa P non fa punteggio lol) non basta. Elaborare e crescere con la lettura, la musica e l'arte invece fa la differenza.

Poi va beh mi rendo conto che vediamo Bondi e il mio ragionamento scricchiola lol....

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sono capitato qui dal blog di Lucia Cirillo

Mi piace il tuo blog e mi permetto di linkarti sperando di non fare cosa sgradita

Ciao
Daniele

Pellescura ha detto...

Ciao Daniele,ti ringrazio, certo che gradisco e ricambio con molto piacere.

inesclusiva ha detto...

certo che non sei per nulla democratico, pure i messaggi filtri, non si fa non si fa...ma del resto con voi è sempre così ;)