mercoledì 20 maggio 2009

Scandalose e scomposte le reazioni sulla vicenda Mills




















Ti è piaciuto il post? Vota Ok oppure No. Grazie!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

19 commenti:

Vale ha detto...

io dal lavoro non vedo le vignette... per questo non so mai come commentare :)

es un problema...

Pietro ha detto...

solo per te, le descriverò:-)

Bruno ha detto...

beh qui c'è poco da corrompere... e' IMMUNE.........un po' come al grande fratello...... ma chi cazzo lo vota?

fatlox ha detto...

Se può aiutare, nemmeno io le vedo. Però se ci clicco sopra vedo la versione solo jpg, quella si.

Pietro ha detto...

uhm....e come mai?
mumble...mumble...

Mariasol ha detto...

L'unica cosa scandalosa sono i tentativi di eversione della democrazia di chi non rispetta la Costituzione e vorrebbe fascistamente calpestare il risultato elettorale.

Travaglio è stato condannato in primo grado, esattamente come Mills, eppure continua a lavorare per la tv di Stato.

Questo perchè Travaglio, Mills ( e con lui Berlusconi ), sono considerati dalla legge, anzi, dalla Costituzione, innocenti fino ad una sentenza definitiva di terzo grado.

Pietro ha detto...

Mariasol, secondo te Previti per conto di chi pago' i soldi a Squillante, nel processo che diede la mondadori a Berlusconi?
etc...etc...
e berruti per conto di chi pago' le tangenti alla finanza?
e secondo te, etc... etc... ad libitum

Riverinflood ha detto...

Lo scandalo sta nel fatto che i cosiddetti "oppositori di berlusconi" da Casini a Franceschini ecc. non hanno né il coraggio né l'etica di chiedere le sue dimissioni.

Jean du Yacht ha detto...

Bruno si chiede chi cazzo lo vota, direi cani e porci.

Anonimo ha detto...

x mariasol -
Travaglio non è un parlamentare, né un politico, né tantomeno IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. Per lui valgono, pertanto, tutte le garanzie di legge.
B. è un presidente del consiglio (che si è creato molte garanzie extra legem) e, come tale, DEVE rispondere (oltre che penalmente) soprattutto MORALMENTE a tutti i cittadini italiani (di destra e di sinistra.

Andrew ha detto...

bella!

amatamari ha detto...

:-)

Ulisse9 ha detto...

Mariasol,
in un paese non degradato come il nostro, non ci sarebbe bisogno dell'intervento della magistratura: un personaggio politico, sospettato di avere commesso qualche azione, pur non penalmente rilevabile, ma solo moralmente discutibile, il giorno seguente si dimette.
E di esempi in tal senso ne abbiamo avuti parecchi anche recentemente: dal team di Obama, al Regno Unito.
Questa è la differenza tra l'Italia ed il resto del mondo.
A parte ovviamente il IV mondo.

Francesco

3my78 ha detto...

Niente di più vero!

Pape Satan Aleppe ha detto...

Ma si, tanto era già noto.

Le Favà ha detto...

:D bellissima :D

Lindalov ha detto...

Perfavore! Non credete anche voi a queste cospirazioni della sinistra, eh!

(comunque 'sta storia si sapeva da un pò)

Alessandro Arcuri ha detto...

Ulisse 9 ha centrato il problema!
In un paese civile, se una carica istituzionale è coinvolta in qualcosa di poco chiaro, si dimette a prescindere dalla sua innocenza o colpevolezza (che verranno provate in seguito).
E soprattutto non viene eletta. Berlusconi aveva già processi a suo carico, quando "scese in campo".
Non avrebbe MAI potuto candidarsi nemmeno a sindaco! Figuriamoci a presidente del consiglio!

Non ha senso fare le cose COL CULO prima, e poi lamentarsi che viene tutto una merda.

chit ha detto...

Non ci son più i bravi galoppini di un tempo... :-)