giovedì 14 maggio 2009

Ma il blog è in crisi?

Parlando con un'amica, si constatava come, con l'avvento prorompente di facebook, ci siano stati dei mutamenti sull'attività dei blog. Anche lei notava il calo del numero degli articoli postati, delle visite e dei commenti. E' solo un caso? Sono altri i motivi? E' una cosa che accade periodicamente in modo fisiologico? Insomma che succede, ammesso che stia cambiando davvero qualcosa? Il vostro blog come va?
Parliamone...
(la ragazza della foto non è la mia amica, ma Keyra Knightey. L'ho messa ovviamente per tirare su visite)



Ti è piaciuto il post? Vota Ok oppure No. Grazie!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

46 commenti:

Bruno ha detto...

sicuramente il miei accessi a facebook non sono influenti perchè entro una volta al giorno. lo trovo abbastanza inutile e odioso soprattutto nelle miriadi di stronzate che la gente fa, del tipo... per tutti quelli che amano... ecc ecc ....... a noi serve fare un po' di pubblicità al gruppo e alle date..... i cali dei commenti e delle visite al ns blog ci sono state, non eccessive ma in piccola percentuale si.... se cio' fosse dovuto a facebook mi cancello subito.

Carlo De Petris ha detto...

Molti miei conoscenti che postavano con una certa regolarità, adesso pubblicheranno si e no un articolo al mese, una miseria insomma.
Per loro stessa ammissione è proprio e soltanto a causa d facebook, che trovano "più immediato" e più rapido per diffondere le cose che vogliono diffondere.
Contenti loro...

Del mio blog in particolare non posso parlarne, è nato da pochissimo :)

zefirina ha detto...

su fb come dice bruno posto le cavolate o qualcosa di più serio che voglio arrivi più velocemente a più persone, lì ho una marea di "amici" (sarà vero???), continuo a scrivere sul blog e a girare per i blog che mi piacciono, non so rispondere alla tua domanda perchè nonostante abbia il contatore non vado mai a controllare le statistiche

Vale ha detto...

ma... non saprei... non ho abbastanza lettori per poter notare un 'calo' :)

silvano ha detto...

A me facebook non piace, mi sono iscritto ma mi sono annoiato subito. Forse non l'ho capito.
Per quel che riguarda le visite, boh me ne devo stare zitto, da oknotizie ne arrivano (per i miei standard) un sacco e una sporta.
Sono forse calati un po' i commenti, ma posto parecchio in questo periodo. Un sacco di bloggers amici li ho persi per strada, nel senso che si sono stancati (immagino) ed hanno diradato le loro presenze. Io penso che per quel che mi riguarda dovrei da un lato andare a conoscere/cercare anche nuovi bloggers, e dall'altro non mi so decidere se fare un blog politico o musicale...o forse rimanere così come sono adesso un po' di tutti e due...
un saluto Pietro.
silvano.

stella ha detto...

Io ne ho persi cinque o sei che si dedicano ormai solo a FB. Per quanto mi riguarda, prediligo il blog e posto regolarmente.

Punzy ha detto...

IO ho sempre postato quando potevo e continua ad essere quello, il criterio. Le visite sono rimaste piu' o meno uguali, ma non ne ho mai avute tantissime!!

lozirion ha detto...

Allora, adesso che ho smesso di balbettare come un idiota per la foto (Ottima scelta! ;P) e riesco a esprimermi in maniera quasi ortodossa posso dire che Facebook, come tutti i social network, è un qualcosa che nasce con un buon intento, ma appena diventa una moda finisce per trasformarsi in una cosa estremamente stupida a cui però la gente stranamente non riesce a rinunciare....

Io non mi sono nemmeno iscritto, ma capisco chi si è iscritto, come Bruno, per potersi fare pubblicità, basta sparare nella massa e qualcosa viene fuori....

Del resto sono anche convinto che è una semplice moda, e, chi prima e chi dopo, tutti si stuferanno.... Però a me è capitato l'esatto contrario, ho aumentato in maniera esponenziale gli accessi al mio blog da quando c'è Facebook, forse perchè con questa scusa c'è molta più gente che gira in internet....

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Anch'io mi tengo ben lontano da FB, di cui non riesco ancora a capire la finalità. Io sostengo la tesi che se esiste un nuovo mezzo tecnologico, e ci si può accedere facilmente e a basso costo, si finisce per usarlo: questo vale per molti oggetti commercializzati, e i social networks non fanno eccezione. D'altra parte, il senso d'appartenenza, come conseguenza della natura sociale dell'uomo, è un forte stimolo in questa direzione.
Per quanto riguarda i blogs, per me rappresenta un modo gratuito per avere un mio sito in cui esprimere le mie opinioni, legate nel mio specifico caso al libro che ho scritto. A mio parere, ma non ho dati in proposito, penso che l'esigenza che il blog rappresenta non sia così labile e non dovrebbero sparire così rapidamente. Piuttosto, è fisiologico che un eccesso giustificato dalla novità, venga meno e rimanga quell'uso guidato da motivazioni meglio fondate.

luce ha detto...

Mi permetto di inervenire, anche se non sempre commento le cose spelndide del padrone di casa, perchè io stessa ho un blog, sono iscritta a FB e la quesione mi interessa.
Credo che Fb non serva a gran che dal punto di vista umano ma molto dal punto di vista della visibilità,come una vetrina e lo trovo sinceramente poco espressivo in campo comunicativo, in realtà.Mi sono iscritta su sollecitazione di una paio di amici ma non ci vado mai, non mi da niente e non mi serve a niente.
Il mio blog ha sempre avuto pochi utenti, che poi peraltro sono diventati miei amici nella vita di tutti i giorni e mi sono imbarcata nella costruzione di un forum, che ritengo un campo foriero di scambio migliore; scrivo meno sul blog solo per mancanza di tempo.
Ma fondamentalmente credo che ognuno segua il suo gusto e i suoi interessi e spesso se c'è un calo anche nello scrivere è che , con i temi che corrono, a volte le idee fanno a botte con una quotidianità pesante.
Un cordiale saluto

l'incarcerato ha detto...

Pietro, non so ultimamente mi commentano in pochi. Pazienza, l'importante che qualche testa di capra sperduta nella rete mi legga. Ma non per autocelebrarmi,ma perchè ci tengo ad informare e magari condividere problematiche che esistono.

Si, c'è un calo anche di visite, in media ne ho 200 al giorno. Ultimamente non arrivo a superare le cento. Che dici, dovrò mettere qualche foto di bella gnocca anche io? :)

A parte gli scherzi, ho notato che anche in altri blog c'è un calo di commenti e visite, forse è un periodo no per tutti?

Anche per me FB è una vetrina, molto meglio il blog!

Un abbraccio!

NADIA ha detto...

hola non saprei credo di trovare sul mio blog più o meno le stesse persone ogni tanto qualcuno nuovo che viene e che va.
Di Fb penso che non serva un gran che mi sono iscritta per curiosità ci passo tutti i giorni o quasi mi consente di comunicare e quindi lo uso per uno scopo, ma il blog è il mio piccolo spazio dove scrivere tutto ciò che voglio, finchè censura non arriverà, non lo cambierei poi se alla gente va di leggere e commentare la cosa mi rende felice altrimenti è una mia cosa e basta:)
hasta siempre!!!

natale ha detto...

Credo proprio che la colpa sia di Feisbuk... Ma secondo me le cose torneranno alla normalità tra qualche tempo perchè prima o poi la febbre di feisbuk passerà come è passata quella di badoo o quella di myspace etc... Siamo un paese di pecoroni... Sperando che non sarà qualche alro Asocial Network a far passare questa febbre!!!

Lara ha detto...

Ciao Pietro, rispondo sì alla tua risposta. Facebook - che io detesto cordialmente - essendo un labirinto dove riesce difficile trovare un senso e emerge il cattivo gusto - pitrebbe essere utile a chi, come Bruno, vuole pubblicizzare qualcosa a cui tiene.
Invece tutti si stanno buttando su questa moda di cattiva gusto che non garantisce neppure la privacy.
Una ennesima barbarie.

Buona giornata, caro Pietro!
Lara

Pietro ha detto...

Da questi interventi, constato una marcata diffidenza nei confronti di facebook, aspettiamo qualche commento positivo però. Se ha tutto questo successo un motivo ci sarà, non può essere solo un fatto di moda...

P.S.
Visitate il blog di Vale, ironico e sensuale (un po' di pubblicità per i blog amici) :-)

Minu ha detto...

ciao pietruccio

punto 1) il blog di vale è senza ombra di dubbio degno di visita.. io consiglio anche quello della muffin woman pat http://pandizenzero.blogspot.com/

punto B) facebook proprio non riesce ad appassionarmi, si riescono a cogliere frammenti di pensieri, troppo poco.. veramente troppo poco, quoto i blog, in più il tuo è contro ogni maleumorismo

Pupottina ha detto...

no, non credo che il blog sita andando in crisi.... certo è che facebook calamita tutti, ma io non ci trovo niente di bello ... non lo so perché... mi annoia molto al contrario del blog...
^__________^
buon giovedì

Vale ha detto...

Grazie Pietro...

ps: io sono a favore di facebook e dei blog... sono due cose che possono tranquillamente/felicemente convivere e tu ne sei la prova! :)

Leonardo Fortin ha detto...

Il Blogging forse è in rallentamento ma credo che sia una fase dovuta a facebook. Chi si registra su facebook all'inizio si perde,poi lo conosce, poi ci si diverte, poi trova gli amici, poi fa amici, poi fa tutte le cose di facebook e poi si stufa e torna a bloggare e lascia l'account di facebook a marcire. Tra l'altro come avrai letto qualcuno si è trovato l'account cancellato, altri
lamentano della censura e del controllo, quindi non è un'alternativa valida al blogging perchè causa censura un giorno per l'altro ti ritrovi fuori perdendo tutto, amici, note ecc ecc al contrario del blog che invece è li e nel bene o nel male te lo gestisci tu.

guard runner ha detto...

allora vedi che la velina tira.....anche tu che critichi il berlusca nella sua scelta di utilizzare belle gnocche in politica, usi la Keyra Knightey (testimonial donna-anoressica) per aumentare lo share.Una contradizione che deve far riflettere.ciao

Pietro ha detto...

@ guard runner,
Devo fare ammenda, non ricordavo che la Keira fosse l'attrice diventata anoressica, ho visto un suo film di recente, "L'amore davvero" e mi era piaciuta molto Ora che me lo fai ricordare, ho pure visto delle sue foto come testimonial dell'anoressia. Cazzo ho proprio sbagliato foto! Capita.
Per le critiche al velinismo, beh, qua potremmo aprire una discussione infinita sul femminismo, sull'immagine della donna nei media e nella società, insomma materiale per un altro post. Grazie per l'intervento molto pertinente e puntuale

Lucien ha detto...

Un certo calo l'ho notato, ma non significativo e non so se imputarlo a facebook o ad altre cause. Li trovo due strumenti molto diversi. A me il libro delle facce non interessa più di tanto, ho visto come funziona e ogni tanto sono tentato a provare, ma i blog già mi assorbono abbastanza.

Manu ha detto...

Caro Pietro, sono convinto che i blog e facebook abbiano due ruoli completamente opposti: i blog servono per creare contenuto, facebook per farlo circolare. L'esistenza di facebook aumenta gli accessi e non li diminuisce, perchè se qualcuno vuole leggere quella news deve comunque venire sul tuo blog.

Per farti un esempio, dei "benefattori" lettori del mio blog, praticamente ogni mio post lo condividono su Facebook usando l'apposito link che ho messo sotto ogni post. Risultato? Nell'ultimo mese faccialibro mi ha mandato 170 visite. Non sono numeri da far girare la testa, ma sempre meglio di niente, no?

Un saluto

Chiara Milanesi ha detto...

Caro Pietro, magari dovresti far sparire quello schifo di mascherina che si piazza sui tuoi post impedendo ogni lettura...Si tratta di una pubblicità per qualche volo low cost...Prima fa l'andata e ritorno sul tuo post poi si piazza in bella mostra a metà e non lo levi più così che io ti leggo a metà, ma una metà in verticale, il che significa che leggo solo le prima parole di ogni riga ...il resto lo indovino ma la cosa mi fa venire il nervoso, una incazzatura che non ti dico contro la mascherina dei low cost e contro di te che ce l'hai appiccicata...me la sposti per favore??????

Pietro ha detto...

@ chiara Milanesi,
mi dispiace, ma è una cosa che non dipende dalla mia volontà, infatti non lo fa con tutti, ma solo con alcuni visitatori dell blog. Devo scoprire come debellarla, e perchè lo fa con alcuni e con altri no, sto chiedendo informazioni in giro, a tal proposito. Se c'è una cosa che odio è la pubblicità invadente, ma in questo caso non c'entro nulla. Sperro di riuscire a toglierla al più presto, misteri del web. :-)
Saluti

Guernica ha detto...

Non saprei esporti le cause con certezza.
Posso solo dire, e questo con certezza, che facebook non mi piace!
Mi sa di Grande Fratello...passami il paragone!

Susanna ha detto...

Non so che dire, ci ho talmente pochi clienti che non mi sono accorta che siano calati, come diceva Vale.
gatta susanna

maria rosaria rossini ha detto...

ho aperto il blog da pochi mesi e le visite sono stabili così come i commenti. facebook non mi attira, ma ad onor del vero devo anche dire che non ne so molto... però mi fido del mio intuito che di solito mi dà ragione.

Lindalov ha detto...

Bé, i commenti saranno anche meno, i post pure. Ma ho notato che a differenza dei commenti tendenzialmente brevi i commenti a questo post sono piuttosto "ciccioni"; carichi di roba.

Hanno scritto tutti qui oggi. :-D

samie ha detto...

Ho dovuto scalare 29 commenti prima di poter scrivere il mio...il che significa che non c'è poi disaffezione...cmq sarà perché io se arrivo a due commenti consecutivi stappo lo champagne, ma non ho ravvisato nessun calo...sono due strumenti di comunicazione diversi!

Ulisse9 ha detto...

Non soni iscritto a FB, né mi interessa
Non riesco a dirti se ha avuto una diminuzione di visite perché, anch'io, non controllo praticamente mai il contatore (forse perché sul mio template è troppo in basso, ed io sono pigro).
Di comenti non neho mai avuti moltissimi, probabilmente perchè la moderazione dissuade i troll e quindi evita l'accendersi di discussioni che, normalmente, finiscono fuori tema e che ritengo futili e noiose.
Per un momento ha avuto un attimo di invidia, quando ho visto la foto. :-)
Ciao

bruno ha detto...

Noto da qualche mese a questa parte una minore presenza di post nei blog che frequento. Del resto qualche colpo lo perdo anch'io, certo non per colpa di facebook, dove sono, dove ogni tanto ci passo, ma che non ho capito affatto a cosa serva.

un cronista ha detto...

Commento sbuffava e sospirava...
ma a chi gli domandasse per cosa immancabilmente lui rispondeva:
- No comment -.

E questo Altrove ancora non se lo spiegano.

Un caldo saluto a te stimolante pellescura
da un cronista altrove

Finazio ha detto...

A me ha scocciato Facebook e sto tornando a frequentare i blog, anche se commento a scartamento ridotto perchè preferisco leggere un post in più piuttosto che scrivere qualcosa giusto per dimostrare che sono passato. Vorrei liberarmi della schiavitù del commento ad ogni costo.

Alberto ha detto...

Chi vivrà vedrà. Aspetto, non so quanto, che qualcuno cominci a scocciarsi di fb e di tutti i suoi giochetti e di tutte le sue catene di sant'antonio.

@enio ha detto...

il blog o meglio i blog sono molto dispersivi in quanto ne nascono decine ogni ora e spesso se non si è "noti" o "famigerati" dopo un pò si ha un calo di frequentazioni e poi si passa nell'anonimato dello scambio link o di cross visitations...

Rita ha detto...

Mi hai fatto vedere che succede qualcosa, si, certo, ma non pensavo che era questo, staro attenta e poi ti dico, un bacione caro Pietro

stella ha detto...

Grazie a FB ho rintracciato diversi miei ex alunni, ora giovanotti.

A Silvano suggerisco di muoversi un po' anche lui...pelandrone!

Andrew ha detto...

secondo me non è in crisi, basta vedere i commenti proprio a questo post ;-)

Pierprandi ha detto...

Da me gli accessi sono in continuo aumento, ma in effetti i commenti sono diminuiti.. Non credo sia imputabile a FB, probabilmente quello che scrivo non è più così interessante o non offre più spunti interessanti per una discussione... Quindi niente catastrofismi e rimboccarsi le maniche... Tanto la bolla FB scoppierà... Un saluto

Pino Amoruso ha detto...

Non saprei...Forse lo sarà in futuro... Spero di no ;)

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

A livello visite non ho grosse ripercussioni. Ho avuto un aprile record ed ora un lieve calo ma resto nella media. Sono calati i commenti in questi primi giorni di maggio e vedo meno blogger che postano. Credo che ciclicamente facebook possa portare via "clientela" lol ai blog soprattutto perché molti blogger tendono a "distrarsi " con il nuovo giocattolo e quindi trascurare il balocco vecchio.

Sono però ottimista perché chi vuole provare a dialogare e trovare contenuti non può che "arrendersi" all'evidenza e "riconciliarsi" con il mondo dei blog (non tutti ovviamente ma molti sì) lasciando facebook.

Cmq il tempo sarà in grado di svelarci l'arcano.

Ciao Pietro!
Daniele

Gap ha detto...

Con ritardo leggo e di conseguenza tento di dire la mia.
Non sono iscritto a facebook e quindi non posso addentrarmi oltre se non citare una notizia stampa di qualche giorno or sono che lamentava la crisi di Myspace, Secondlife e di facebook stesso.
Per quel che riguarda il blog invece posso addentrarmi un pochino di più La mia cerchia di corrispondenti è chiaramente orientata e, purtroppo, è da tempo che noto una certa crisi. Spesso non si va oltre la lamentazione e non si iresce a proporre qualcosa di nuovo. Sicuramente ti sarai accorto delle iniziative di Loris, Il Russo e altri, tra l'altro hai anche dato il tuo contributo, ma avrai notato come più di qualcuno ha tentato di piegare l'iniziativa verso scopi non previsti. C'è molta immaturità nei blogger, principalmente politica, nei post più seri e argomentati ci scriviamo e commentiemo nei soliti otto gatti che ancora sperano di riuscire a fare qualcosa, molti altri si trincerano nei distinguo per non prendere una posizione chiara che li porterebbe ad agire di conseguenza. Non penso che sia facebook a mettere in crisi i blog, penso che sia la carenza di idee e di voglia di fare.
Sono consapevole di essermi giocato qualche altro eventuale lettore-commentatore.
Ciao Gap

Ishtar ha detto...

Devo essere onesta non mi piace facebook...sarà che sono una solitaria, che non mi interessa fare amicizie, che mi piace esprimere quello che sento e l'idea che possa interessare ad uno sconosciuto che non sa nulla di te se non quello che hai pubblicato, scoprire così persone affini in modo casualmente piacevole, dove non ci si basa su estetica, quanti amici hai raccimolato, trovare e farti trovare da compagni di scuola che non hai mai amato...
Mah rispettando i gusti di tutti, posso solo dire che lo conosco e preferisco di molto il blog: i blog!!!
Ciao!

CRI CRI ha detto...

Ciao, io su questo argomento ci ho scritto una Tesi che discuterò fra una settimana. Lo spunto mi è arrivato dalla lettura di vari articoli che annunciavano la "morte" inevitabile del blog. Ho svolto una ricerca fra i blogger i quali si mostrano decisamente in accordo nell'affermare che un calo fisiologico legato all'abitudine c'è stato ed è anche normale, ma ad arrivare a parlare di crisi è del tutto esagerato.Per il Blog già arrivare a dieci anni di vita è stato un grande traguardo che difficilmente Facebook potrà mai eguagliare. Viva il blog!!!

Anonimo ha detto...

You actually make it seem really easy together with your [url=http://pandoracharmsukmart.co.uk]pandora charms sale[/url] presentation but I find this matter to be actually something which I think I'd by no means understand. [url=http://pandoracharmsukmart.co.uk]pandora charms uk[/url] , It seems too complex and very huge for me. I'm having a look forward in your subsequent put up, I??ll try to get the hang of it!