martedì 24 marzo 2009

Da Udine a Roma incanta la platea del Pd, Debora Serracchiani diventa star del web



Il titolo è un po' enfatico ed il video è lungo. Ma ogni tanto fa piacere sentire qualcuno che dice cose che condividiamo.
Qui la notizia

Vota su

16 commenti:

Manu ha detto...

Ho visto il video dell'intervento della ragazza. Devo dire che mi h aimpressionato molto favorevolmente.

Ma perchè non è possibile mettere gente come lei alla testa del partito?

Pietro ha detto...

Sono d'accordo. Magari i media hanno bisogno di personaggi su cui ricamarci un po'. Ma questa sembra una di noi, il linguaggio è un po' meno politichese, e poi è una faccia nuova e noi 'ste facce nuove vogliamo che vengano fuori.

catone ha detto...

Finalmente qualcuno che parla chiaro, senza timori reverenziali e senza reconditi fini. Brava!!! Ce ne vorrebbero di giovani come questa ragazza!!!
Grazie anche a te per avermi fatto conoscere questa star della politica sincera.
Un saluto

chit ha detto...

E' il segnale che anche nel PD, raschia raschia, ma bisogna raschiare parecchio!, qualcosa di sano c'è!
Ne avevo già sentito parlare qui a Trieste di questa ragazza e spero di sentirne parlare ancora e sempre di più, e che non venga mai meno la sua schiettezza!

amatamari ha detto...

E' di questo che ho bisogno: parole chiare, precisi contenuti, definizione di una linea politica.
Bellissimo intervento, capacità di coinvolgere l'uditorio, piglio capace ma non spocchioso. Direi ottimo.
Grazie per il video.

Minu ha detto...

Braaavaaaa!!!
Mi sono divertita ed ho applaudito, brava, speriamo non la noti l'avversario.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Sì, è davvero brava! Non gliel'ha mandate a dire, gliel'ha dette!
Eccerto che nel PD c'è tanta gente perbene e capace. Il problema è che non emergono a livello di grande opinione pubblica. Ad esempio, confesso la mia ignoranza: non la conoscevo. E lei certo non sarà l'unica.
Il fatto però che uno come me, che pure qualche attenzione alla politica la dedica, non la conoscesse, è parte del problema. Se ti chiami D'Alema o ti chiami Rutelli, allora puoi dare interviste, lanciare messaggi in codice, e via così con questa caricatura della politica. Vogliamo invece che queste voci siano conosciute, si sappia che un'altra Italia non solo è possibile, ma c'è già.

Anonimo ha detto...

brava.
E come lei ci sono tanti. Che come lei, fanno la politica dalla base,frequentando i circoli, e dove non ci sono i locali dei circoli, si trovano a casa di qualcuno, e si discute.

Su un punto con la Serracchiani, ci sono ancora molto da discutere...
Nel PD gli ex comunisti, sinistra ecc., siamo la maggioranza. E ci sono gli ex democristiani.
Se alla commissione sanità c'è una cattolica praticante, questo è l'eliquilibrismo politico, altrimenti il PD non sarebbe nato...
Io ex comunista, ho votato per il divorzio, l'aborto. La Bini sicuramente a suo tempo ha votato contro. Poi nella pratica, i cattolici praticanti, hanno praticato il divorzio come tutti, se non di più...

Paolo B.

l'incarcerato ha detto...

Io ho ascoltato il video fino alla fini. La ragazza è davvero in gamba, e io penso che nel PD ci siano altrettante persone come lei(minoranza)....solo che hanno sbagliato partito. E sia chiaro non è l'Italia Dei Valori, ma un partito che ha idee chiare che abbina la legalità con la tanto e bisognosa giustizia sociale!

Un abbraccio Pietro!

Le Favà ha detto...

Ahh, mi ha fatto venire la pelle d'oca. Bravissima.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Interessante. Ha anche il sorriso che buca il video.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Una ventata di aria fresca, quanto a definirla ragazza, rammento che ha la stessa età di Tony Blair quando divenne premier.

Andrew ha detto...

molto brava

Blogger ha detto...

Una ragazza normale, come noi, coi coglioni!
Peccato che sia meglio di tutti i dirigenti.

matteog ha detto...

salve, premetto che ho votato PD che non voterò mai più, e voterò Italia dei Valori anche se non sono di questo partito. Il discorso della ragazza mi sembra un po' banale, sono cose giuste ma che dovevano essere fatte più che dette quando è nato il partito e che sinceramente dubito si facciano, perché chi sta alla dirigenza comanda e vuole la poltrona. Inoltre il PD non è un partito credibile perché parla ancora di dialogo con il PDl, un partito di indagati, corrotti e condannati guidato da un nuovo e aggiornato Mussolini, perché ha all'interno i Teodem persone che vedrei meglio con altri abiti e che in un partito che si definisce di centro-sinistra non dovrebbero proprio parlare, perché al suo interno anche il PD tiene i suo indagati (forse anche condannati), perché ha un fare "buonista" con un partito il PDl che vuole cancellare i sacrosanti diritti costituzionali, e lo sta già facendo, perché attacca l'unico partito che ha fatto opposizione cioè l'Italia dei Valori, perché non ha capito che gli Italiani non sono intelligenti e soprattutto sono educati dalla tv berlusconiana il che vuol dire che il Paese è e sarà di destra, e molti vogliono poteri forti come il fascismo. Per migliorare questo Paese ci vuole un ritorno alla legalità poi si potrà incominciare a parlare. Se ci fosse giustizia i 3/4 di ogni istituzione, non solo il Parlamento, sarebbero in carcere. Ora è la mafia a governare e con la mafia non si dialoga.

Pietro ha detto...

matteog,
grazie per il commento.
Dici cose condivisibili, ma senza un grande partito di centrosinistra moderato non si governa da nessuna parte. Se in questo partito ogni tanto spunta una faccia nuova non possiamo che rallegrarcene. Non dimentichiamoci che sono falliti due governi Prodi per l'estremismo di chi gode di più stando all'opposizione, guardando Berlusconi mentre sfascia l'Italia.